Categorie
news

She wants 👠

Non c’è nessun altro comportamento dello Stato che faccia diventare più isteriche le donne di questi due:
a) quando lo Stato frappone ostacoli alle pratiche abortive, rendendo loro difficile liberarsi della responsabilità della maternità;
b) quando, all’esatto contrario, lo Stato non fa niente per costringere gli uomini a fare i padri e ad adempiere ai doveri che discendono dalla paternità.

É l’ennesima dimostrazione che il femminismo dei diritti é finito da decenni, forse non è nemmeno mai esistito.

Con quello di oggi, le donne vogliono avere solamente dei veri e propri privilegi, da guadagnare a suon di un vittimismo che non sembra avere alcun confine, nemmeno quello di un minimo sindacale di decenza.

Il gioco è truccato in Occidente, fai attenzione.

Categorie
news

The man in me.

Anche tu, come ognuno di noi, hai due papà, entrambi etero. Uno di essi ti ama senza condizioni, l’altro fa quello che può, a volte molto, a volte poco, a volte niente, altre volte qualcosa là in mezzo.

Ancora oggi, e credo ormai per sempre, che i miei figli hanno 19 e 17 anni, ogni volta che un bambino piccolo grida «papà» mi alzo in piedi.

L’amore che abbiamo preso dai nostri padri lo diamo ai nostri figli; loro lo da(ra)nno ai loro: non tornerà indietro quasi niente e tutto andrà all’avanti.

I figli possono benissimo essere non di carne.

Il dovere principale di ogni padre è sempre stato, e oggi lo é particolarmente, quello di difendere i figli dalle nevrosi della madre.

Questo direi sia tutto quello che su sulla paternità.

Auguri a tutti i papà, evviva il patriarcato, evviva noi.

festadelpapa2024null